fbpx

Rovigo a testa alta nella prima giornata della finale di Serie A2 di softball.

Il grande cuore rossoblù non basta al Baseball Softball Club Rovigo per uscire con una vittoria dalla prima giornata di finale nel campionato di softball di Serie A2. Le ragazze rodigine sono uscite a testa altissima dal primo doppio confronto con il forte Macerata, giocato domenica sul diamante di casa di via Vittorio Veneto, in Tassina a Rovigo. Due confronti molto aperti e combattuti, che hanno visto le ospiti imporsi in entrambi i casi con il punteggio di 11-8. Tabellino che conferma l’ottima prova delle “Girls” polesane, partite in questa serie di finale senza i favori del pronostico, ma in grado di giocare alla pari con le quotate avversarie, peraltro già superate una volta nel corso della stagione regolare.

Soprattutto in gara uno Rovigo è andato vicinissimo all’impresa di conquistare la vittoria. Parte meglio Macerata che incamera i primi punti tra il primo e terzo inning, trovandone poi altri tre al quarto. Nella stessa ripresa si sblocca anche l’attacco rossoblù, che va a segno ben quattro volte con Avanzi, Zielinska, Servello e Bolognini. Bernardi controlla bene le mazze avversarie dalla pedana, ma deve concedere un nuovo punto al quinto inning. Rovigo però è in partita e con due nuove corse vincenti di Amato e Silvone rimette tutto in parità rendendo elettrico il finale di gara. L’extrainning però sorride alle marchigiane, che segnano cinque punti contro i due rodigini.

 

12345678R
Macerata
1
0
1
3
1
0
0
5
11
Rovigo
0
0
0
4
0
1
1
2
8

 

Il copione non cambia di molto in gara due, con molto equilibrio per buona parte degli inning. Questa volta a partire meglio sono le rossoblù, a segno due volte al secondo inning grazie alle corse vincenti di Sovak e Silvoni.La reazione del Macerata non si fa attendere e dopo il terzo inning le polesane si trovano di nuovo a inseguire. Dalla pedana Sovak si difende bene ma le avversarie iniziano ad arrivare con continuità a casa base. Le rossoblù però non stanno a guardare e restano sempre in scia con i punti di Servello e Bolognini, al quarto inning, e Avanzi, Zielinska e Sovak, al quinto. La sfida resta apertissima. Begu al sesto riporta le polesane a sole due lunghezze dalle avversarie prima dell’ultima ripresa. Che però premia ancora una volta la squadra ospite, che con un nuovo punto fissa il nuovo 11-8.

 

1234567R
Macerata
0
0
5
1
2
2
1
11
Rovigo
0
2
0
2
3
1
0
8

 

Al di là del risultato sportivo, c’è grande soddisfazione in casa rossoblù. Le “Girls” rodigine stanno dimostrando sul campo di meritare e valere una finale contro una squadra costruita e attrezzata per il salto di categoria. Sabato a Macerata, nella seconda giornata della serie, il roster allenato da Javier Pino Soto, Adriano Morabito e Cristina Pollato ce la metterà tutta per allungare la sfida fino alla quinta partita (eventualmente in programma domenica mattina). 

 

Condividi: