fbpx

Nel weekend le prime amichevoli in famiglia per le squadre rossoblù.

Sale di giri il motore rossoblù. A poche settimane dal via ai campionati, in casa Baseball Softball Club Rovigo si curano gli ultimi dettagli per iniziare la stagione con il piede giusto. Nel weekend sono in programma le prime amichevoli che coinvolgeranno quasi tutte le squadre della società rodigina. Si tratta dei primi test dopo un periodo di duro lavoro e di cura dei particolari. Negli ultimi giorni si sono intensificate soprattutto le sedute di allenamento delle squadre seniores di baseball Serie B e softball Serie A2 per uniformarsi al protocollo di sicurezza sul comportamento gara pubblicato la scorsa settimana dalla Fibs. Il diamante di via Vittorio Veneto ha infatti ospitato varie simulazioni di partita per prendere confidenza con le nuove regole dettate per tutelare i giocatori e gli staff tecnici. Un lavoro minuzioso che ha reso necessari continui aggiornamenti soprattutto per i tecnici rossoblù. “Stiamo intensificando la preparazione per presentarci alla prima partita di campionato dell’11 luglio già in buona forma – spiega il manager della Serie B, Fidel Reinoso – Allenarsi in queste settimane non è stato semplice, tutti si sono dovuti adeguare a una nuova realtà e a nuove direttive. Fortunatamente il nostro sport si basa su spazi ampi e adattarlo alle esigenze di tutela dei giocatori non è stato particolarmente difficile. Ora è tempo per i primi test, saranno molto utili per sistemare gli ultimi dettagli prima del via alla stagione”.

La serie B giocherà una partita in famiglia con la formazione di Serie C in attesa di ospitare anche squadre di grossa fama sul diamante rodigino. Scenderanno in campo anche le “Girls” del softball di Serie A2: per loro è previsto un test match contro la squadra Elite. Primi giri di mazza anche per le  giovanili. La collaborazione con San Bonifacio e San Martino Buon Albergo ha infatti portato all’organizzazione di una serie di amichevoli che vedrà le Under rodigine protagoniste sia sul diamante casalingo che su quelli delle due società veronesi.

Il concretizzarsi dei primi test è frutto di un lavoro di programmazione iniziato a tempo di record quando è stato dato il via alle attività sportive. Il Baseball Softball Club Rovigo è stato tra le prime società sportive italiane, se non la prima in assoluto, ha ripartire a poche ore dall’ordinanza della Regione che ha consentito la ripresa degli allenamenti. Un risultato frutto di un processo di analisi e studio della situazione, che ha visto il club rodigino muoversi sempre con l’intento di anticipare i tempi per puntare a una rapida riapertura del suo diamante. Uno spazio di oltre 20mila metri quadrati di verde che si apre all’intera comunità e soprattutto ai tanti giovani della città. L’attenzione per le nuove leve è sempre centrale nell’universo rossoblù e soprattutto in questa fase di inizio stagione, che ha visto prendere quota anche il Summer Camp 2020, gli educatori e tecnici del Baseball Softball Club Rovigo sono pronti ad accogliere tutti i bambini e le bambine che volessero cimentarsi con il batti e corri in un’oasi di benessere e in piena sicurezza.

Condividi: